Intervista a Davide Cendron - Giorgione Calcio

          GIORGIONE CALCIO 2000

       Official Website
Vai ai contenuti

Menu principale:

Intervista a Davide Cendron

Media > L'Angolo delle Interviste
O lo ami o lo odi – intervista a Davide Cendron
Con il campionato che ormai volge al termine, per le nostre interviste abbiamo pensato di fare quattro chiacchiere con uno dei protagonisti assoluti di questa stagione; Davide Cendron classe 1997, attaccante rosso-stellato capace nella sua  decennale carriera nelle fila della società castellana di far sognare e qualche volta far arrabbiare i tifosi del Giorgione.

Ciao Davide, raccontaci un po’ la tua storia calcistica?
Diciamo che sono cresciuto a pane e Giorgione, sono arrivato nel 2010   dove ho iniziato a giocare e crescere nella squadra giovanile poi a 16 anni nel 2013 , uno dei momenti più belli della mia carriera da calciatore,  l’esordio con la  prima squadra nel campionato di serie D, da allora per un po’ di anni mi sono diviso tra gli Juniores e la prima Squadra giocando praticamente sia il sabato che la domenica fino al mio completo inserimento  nella prima squadra.

Che rapporto hai con i compagni di squadra?
Siamo un bel gruppo e tutto sommato non ho mai avuto contrasti con nessuno, capisco che quest’anno il mister ha costruito la  squadra con un’ossatura basata su taluni giocatori, io dal canto mio cerco sempre di dare il mio contributo (come tutti gli altri del resto) alla squadra e alla società cercando di portare in campo la mia esperienza e la mia voglia di fare sia che scenda in campo dal primo minuto di gioco o che entri nel corso della partita (suo il gol della vittoria che ci ha regalato la salvezza matematica con tre turni d’anticipo Eclisse Carenipievigina – Giorgione 0 – 1 ndr), tra di noi c’è un bel clima che ci porta ad aiutarci a vicenda.

180 minuti alla fine del campionato, considerazioni?
Con la rosa di quest’anno sinceramente le aspettative a Settembre erano ben altre… , purtroppo ci sono stati diversi fattori negativi che hanno influito sul nostro campionato, abbiamo peccato un po’ d’ingenuità buttando via punti preziosi ci è mancato quel pizzico di cinismo e determinazione che in alcune partite avrebbero potuto fare la differenza, se sommiamo anche i continui infortuni che non hanno ci hanno dato tregua la frittata è fatta.
Nonostante ciò  penso comunque che abbiamo fatto un campionato più che sufficiente giocando anche un buon calcio, con la salvezza ormai raggiunta ora dobbiamo  onorare al meglio  le ultime due partite di questa stagione , due incontri delicati come la trasferta in casa della seconda forza del campionato: il Mestre e poi l’ultima di campionato in casa contro la nostra bestia nera: L’Union QdP.

Rapporto squadra tifosi città?
Siamo in una piazza dal “palato fine” e non è sempre facile soddisfare con prestazioni degne il nostro pubblico, negli ultimi anni non abbiamo fatto dei grandi campionati e questo ha un po’ influito sul pubblico, nonostante ciò fa sempre piacere vedere che un gruppo di irriducibili “Ultras” continua a seguirci,  a volte anche in trasferta.

Progetti futuri?
Dopo quasi dieci anni passati a correre dietro ad un pallone con la maglia del Giorgione posso dire che ormai ho “sposato la causa” della società in cui mi trovo francamente benissimo, quindi vorrei continuare a giocare a calcio ancora per tanti altri anni, in particolar modo con il Giorgione dove ormai mi sento a casa.
A.S.D. GIORGIONE CALCIO 2000 - Via Rizzetti 5 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - Tel. Fax 0423721084 | Partita Iva N. 03562170260 - Matricola 780617 - E-Mail: prima.juniores@gmail.com
Torna ai contenuti | Torna al menu