Intervista a Luca Riondato, Allenatore 2008 - Giorgione Calcio

GIORGIONE CALCIO

Official Website
Vai ai contenuti

Menu principale:

Intervista a Luca Riondato, Allenatore 2008

Media > L'Angolo delle Interviste
Abbiamo intervistato per il consueto appuntamento con le interviste al nostro staff, Luca Riondato, allenatore dei Pulcini 2008 Bianchi

Parlaci di te e della tua esperienza prima di approdare al Giorgione.
La mia esperienza da allenatore inizia proprio con il Giorgione 4 anni fa, quando Marco Muraro (Responsabile Scuola Calcio) mi chiamò per allenare una squadra dei Piccoli Amici. Ricordo ancora l’emozione di quel giorno. Ritornare in quello stadio, entrare negli spogliatoi e poter camminare sul terreno di gioco dove negli anni 90 (per 6 anni) ho gioito e pianto per la casacca Rossostellata.

Il tuo mito calcistico?
Non ho mai avuto un solo mito calcistico ma diversi. Se devo fare dei nomi, da buon difensore cito Maldini e Costacurta. Grandi giocatori con personalità, classe e intelligenza calcistica.

La volta in cui sei stato più felice e quella meno nel mondo del calcio?
Di momenti felici ne ho avuti tanti perché ho avuto la fortuna di vincere diversi Campionati ma uno in particolare è proprio legato al Giorgione, precisamente nel 91/92 vincendo lo spareggio con il Corsico per la promozione in C 2. Momenti meno felici sono sicuramente le sconfitte e gli infortuni gravi ad entrambe le ginocchia, ma ho sempre cercato di reagire e trasformarli in energia positiva.

Alleni i Pulcini 2008, dai un giudizio del lavoro che stai facendo.
Direi che il giudizio è positivo. Vedere i ragazzi che arrivano all’allenamento con entusiasmo e il sorriso per me è una gioia. E’ chiaro però che la strada è ancora lunga e ogni allenamento serve per migliorarsi.

Quali sono, secondo te, i principali obiettivi da perseguire con i ragazzi dell’età e categoria che alleni?
I principali obiettivi che i ragazzi devono raggiungere sono: lo sviluppo delle capacità motorie di base, l’incremento delle capacità tecniche e quindi l’autostima e il divertimento. Altre cose fondamentali sono il rispetto per i compagni e gli avversari.

La tua qualità e il tuo difetto?
La mia qualità migliore è l’ umiltà . Come difetti direi orgoglioso e testardo

Le tue manie?
Da giocatore entravo sempre con il piede sx

Il gioco a cui giocavi di più da bambino?
Beh naturale rispondere il calcio. Ricordo tutti i giorni a calciare sul muro di casa o giocare partite interminabili sul piazzale della Chiesa dove abito.

Cosa significa per te essere al Giorgione?
Essere al Giorgione significa ricordare tutti i bei momenti trascorsi da giocatore e nello stesso tempo mi permette di confrontarmi con allenatori molto preparati.

Cosa ti aspetti dalla stagione in corso?
Mi aspetto una crescita continua dei ragazzi sotto l’aspetto sportivo ma soprattutto sotto quello umano.

Progetti futuri
Compatibilmente con il lavoro spero di poter allenare ancora.

A.S.D. GIORGIONE CALCIO 2000 - Via Rizzetti 5 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - Tel. Fax 0423721084 | Partita Iva N. 03562170260 - Matricola 780617 - E-Mail: prima.juniores@gmail.com
Torna ai contenuti | Torna al menu