Intervista a Nicolò Buso, ex Giorgione ora in forza al Cesena - Giorgione Calcio

GIORGIONE CALCIO

Official Website
Vai ai contenuti

Menu principale:

Intervista a Nicolò Buso, ex Giorgione ora in forza al Cesena

Media > L'Angolo delle Interviste
Intervista tutta speciale quella che vi proponiamo oggi! Direttamente da Cesena, vi presentiamo il bomber della squadra Emiliana, Nicolò Buso. Nicolò, nato l' 1 Febbraio 2000, è una delle principali soddisfazioni di chi ha lavorato e lavora tutt' ora nel nostro Settore Giovanile. Arriva a Cesena dopo un campionato importante con i Giovanissimi Elite, dove assieme ai suoi compagni, trascina a suon di goal il Giorgione alle finali nazionali di categoria giocate a Chianciano. Serietà, umiltà, gentilezza, semplicità, sono solo alcune delle caratteristiche che lo contraddistinguono come persona.

Per quanto riguarda le componenti tecniche di questo ragazzo, beh, chi e cosa meglio di questo video può presentarvele?
Parlaci di te e della tua esperienza prima di approdare a Cesena.
Prima di approdare a Cesena sono stati degli anni fantastici al Giorgione, dove sono cresciuto molto calcisticamente grazie all’aiuto dei mister molto preparati che ho avuto. L’ultimo anno in particolare siamo diventati campioni regionali e del triveneto e siamo andati a fare le fasi finali a Chianciano. Questo grazie a una squadra di amici uniti ed é grazie a loro se ora sono qui per cercare di diventare un calciatore professionista.

Come vivi la lontananza da casa?
Essere lontano da casa è molto dura anche se all’inizio non ci si fa molto caso, poi ci sono dei momenti in cui si vorrebbe tornare a casa dalle persone care, ma in questi momenti bisogna tenere duro e poi passa. Questo è il terzo anno lontano da casa e questi due anni mi hanno abbastanza formato per gestire anche questi momenti difficili.

Il tuo mito calcistico.
Il mio mito calcistico è Alessandro Del Piero, che seguo fin da piccolino ed è anche grazie a lui che mi sono appassionato così tanto al calcio.

La volta in cui sei stato più felice e quella meno nel mondo del calcio.
La volta che sono stato meno felice è quando siamo stati eliminati a Chianciano dalle finali nazionali, perché ci meritavamo di vincere dopo il percorso che avevamo fatto. Mentre la volta che sono stato più felice è quando ho fatto gol a San Siro, un gol che non dimenticherò mai.

Se avessi la bacchetta magica in chi ti vorresti trasformare?
Se avessi la bacchetta magica mi trasformerei in Messi o Cristiano Ronaldo, i due calciatori più forti che ci sono adesso nel calcio.

Le tue qualità e i tuoi difetti?
La mia qualità è il senso del gol. Mente il mio difetto è che, a volte, passo poco la palla.

Le tue manie?
La mia mania più grande è la Play  Station, perché ci gioco sempre quando posso.

Il tuo genere musicale preferito?
Non ho un genere preferito di musica. Ascolto molte canzoni di genere diverso, dal rap, all’hip hop, ai cantanti italiani, vario molto. In partricolare prima della partita, però, ascolto delle canzoni per caricarmi e per aver la giusta concentrazione.

Il gioco a ciu giocavi di più da bambino?
Il gioco a cui giocavo di più da piccolo era "Fifa" o giocavo a calcio. Appena c’ era del tempo libero uscivo a fare due tiri a pallone.

Cosa è stato per te il Giorgione?
Il Giorgione per me è stata la squadra che mi ha fatto fare il salto di qualità. Ho stretto amicizia con uno dei miei migliori amici Andrea Giacomazzi. Una società e una squadra dove tutti credevano in me, dove, quando ho dei giorni liberi e torno, mi sento a casa e ringrazio di cuore società, mister e compagni per questo.

Cosa vuol dire per te esser a Cesena?
Essere a Cesena per me è un motivo di grande orgoglio, perché tutti credono che io sia qui perché ho uno zio che è stato calciatore ecc, ma non è così, perché se sono qui, me lo sono meritato e perché ogni giorno lavoravo cercando di approdare in una squadra professionistica per realizzare il mio sogno.


Cosa ti aspetti dalla stagione appena iniziata?
Dalla stagione appena iniziata mi aspetto di arrivare a fare almeno 15/20 gol, di riuscire ad aggregarmi con la Prima Squadra e magari esordire e vincere il campionato.

Progetti futuri?
Per il futuro spero di esordire con il Cesena per poi fare il salto di qualità e diventare un calciatore di Serie A, magari nella Juventus, squadra che tifo, e di diventare una bandiera come Alessandro del Piero vincendo più trofei possibili.
A.S.D. GIORGIONE CALCIO 2000 - Via Rizzetti 5 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - Tel. Fax 0423721084 | Partita Iva N. 03562170260 - Matricola 780617 - E-Mail: prima.juniores@gmail.com














Torna ai contenuti | Torna al menu