Play-Out, la fortuna ci assiste - Giorgione Calcio

GIORGIONE CALCIO

Official Website
Vai ai contenuti

Menu principale:

Play-Out, la fortuna ci assiste

Società > Storia
Il testo è tratto, per gentile concessione dell' autore Stefano Negro, dal libro "Una Stella, 100 anni, Mille Storie".


La stagione ‘97-’98 comincia con ancora vivo il ricordo delle tante domeniche magiche vissute al Comunale durante la gestione tecnica di Cesare Vitale. Ma per il nuovo campionato, il presidente Carron decide di richiamare alla guida della compagine rossostellata Luigi Capuzzo, già al Giorgione nel ’95-’96, primo anno di presidenza Carron.

La campagna acquisti è spumeggiante: rinnovato il contratto a Edy Baggio, dopo infinite peripezie, ceduti giocatori importanti come Lorieri, Gobbato, Molinari, Riccitelli, e arrivati alla corte di mister Capuzzo Zalla, Tollardo, Fortin (che più avanti avrebbe esordito in serie A con la maglia del Siena, parando all’esordio un rigore a Totti in una sciagurata Roma-Siena 6-0), La Badessa, Dalle Nogare, Zanotto, Spinale, Rossi e Ossari. L’inizio di campionato riscalda gli animi dei tifosi castellani che si innamorano definitivamente del bomber Edy Baggio, il quale nelle prime giornate guida la squadra a suon di goal: doppietta con la Triestina alla prima (2-2 il finale) e indimenticabile poker alla Biellese nella seconda uscita casalinga. Ma ben presto gli entusiasmi si raffreddano, complici alcuni risultati sconfortanti  come la sconfitta interna con il Voghera. In casa il Giorgione non riesce più a vincere e deve aspettare addirittura l’ultima gara al Comunale del girone d’andata per ritrovare i sospirati tre punti. Al giro di boa la formazione rossostellata occupa il sest’ultimo posto con venti punti in classifica. Nonostante un gioco tutto sommato gradevole, il Giorgione si rivela formazione poco concreta e troppo fragile mentalmente. I risultati negativi non vengono facilmente cancellati dai ragazzi di Capuzzo che patiscono particolarmente i momenti di crisi. Nel girone di ritorno le cose non migliorano e a quattro giornate dal termine il Giorgione si ritrova in dodicesima posizione senza più alcuna velleità di raggiungere i play-off, ma anzi con il timore di doversi giocare agli spareggi la permanenza tra i professionisti. E proprio quando si chiede una prova di carattere ai giocatori castellani, questa viene a mancare e il campionato si chiude con il Giorgione che a sorpresa si trova invischiato nella roulette russa degli spareggi. Capita la Solbiatese. All’andata a Solbiate Arno, la sfida termina sullo 0-0, risultato favorevole ai rossostellati, che in caso di pareggio al ritorno sarebbero rimasti in C2 per la migliore posizione in classifica. Ma al Comunale la compagine allenata da Capuzzo sembra prendere l’impegno alla leggera: la Solbiatese passa in vantaggio e mette nel dramma squadra e tifoseria. Per tutto l’incontro a nulla servono gli svariati tentativi di ristabilire la parità. E quando tutto lascia presagire un finale tragico, ecco che la fortuna sorride ai padroni di casa: nei minuti di recupero Tollardo regala con un suo goal una salvezza che ha dell’incredibile. Il presidente Carron accusa al termine dell’ emozionante gara un leggero malore derivato da forte stress e matura così la decisione di mollare la presidenza dopo tre stagioni che saranno sicuramente ricordate con affetto dai tifosi castellani.
A.S.D. GIORGIONE CALCIO 2000 - Via Rizzetti 5 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - Tel. Fax 0423721084 | Partita Iva N. 03562170260 - Matricola 780617 - E-Mail: prima.juniores@gmail.com














Torna ai contenuti | Torna al menu