Un campionato indimenticabile - Giorgione Calcio

GIORGIONE CALCIO

Official Website
Vai ai contenuti

Menu principale:

Un campionato indimenticabile

Società > Storia
Il testo è tratto, per gentile concessione dell' autore Stefano Negro, dal libro "Una Stella, 100 anni, Mille Storie".

La stagione ’96-’97 inizia ancora una volta tra mille novità. Al posto di mister Capuzzo il presidente Carron chiama a dirigere la squadra l’esperto Cesare Vitale, che può vantare nel suo palmares una piccola parentesi da allenatore in serie A con la  Reggiana. Il Giorgione si rinforza con gli arrivi di Riccitelli in porta, Daniel, Movilli, Amarotti in difesa, Molinari e Novello a centrocampo, Zagati e il veterano Soda in attacco. L’inizio di stagione non è dei migliori, anzi. La squadra gioca bene ma i risultati tardano a venire, tanto che dopo 8 partite il Giorgione si trova a fare da fanalino di coda nel girone dominato da squadre come Pisa, Livorno, Maceratese, Ternana, Arezzo e Triestina. Nelle successive 9 gare arriva una splendida striscia positiva, 6 vittorie e 3 pareggi, che catapulta i rossostellati a chiudere il girone d’andata addirittura in terza posizione, alle spalle soltanto di Ternana e Livorno. Finalmente la squadra appare realmente competitiva, e tutto l’ambiente comincia a nutrire serie speranze di terminare il campionato in posizione utile per accedere ai play-off. Purtroppo il girone di ritorno comincia, com’era avvenuto all’andata, con molte difficoltà: la lunga serie positiva, che tanto aveva fatto esplodere di gioia i castellani, si interrompe bruscamente, e in un paio di mesi sciagurati il Giorgione rischia di vanificare le stupende prestazioni invernali, racimolando soltanto 6 punti in 7 partite, restando comunque ancorato alla quinta posizione, però a soli 7 punti dalla zona play-out. Il Giorgione prosegue tra alti e bassi continuando a macinare bel gioco ma senza ottenere sempre quello che merita. Con grande orgoglio la squadra di Cesare Vitale si mantiene aggrappata all’ultimo posto disponibile per i play-off, e conquista, grazie a un finale di campionato importante e al grande cuore dei suoi giocatori e tifosi, la possibilità di giocarsi l’ingresso in C1 contro la corazzata Livorno. L’andata dello spareggio viene giocata al Comunale di Castelfranco e forse mai come in questa occasione nella storia del Giorgione lo stadio di via Rizzetti ha visto le sue gradinate così gremite. La partita si trasforma ben presto in una vera e propria battaglia, e al vantaggio livornese risponde un gran gol di Lorieri in rovesciata.

I rossostellati giocano alla grande, illudendo i propri tifosi di poter compiere l’impresa. Tuttavia un arbitraggio a dir poco scandaloso piega le gambe al lavoro di un anno, e alla fine è il Livorno a spuntarla per 2-1. Nella gara di ritorno non c’è più storia, e i nostri devono arrendersi nettamente per 3-0. Il sogno è finito, ma l’atmosfera della grande festa che si respirava in occasione della partita di andata dello spareggio resterà sempre nei cuori degli sportivi castellani presenti quel giorno.




 Il  risultato acquisito in questa stagione indimenticabile, rimane il miglior piazzamento ottenuto tra tutte le formazioni del Giorgione Calcio dal dopoguerra ad oggi.
A.S.D. GIORGIONE CALCIO 2000 - Via Rizzetti 5 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - Tel. Fax 0423721084 | Partita Iva N. 03562170260 - Matricola 780617 - E-Mail: prima.juniores@gmail.com














Torna ai contenuti | Torna al menu